IL PRODOTTO
 
Un impianto fotovoltaico è costituito da un insieme di apparecchiature che consentono di trasformare direttamente l'energia solare in energia elettrica. Gli impianti per la produzione di energia elettrica mediante tecnologia fotovoltaica presentano diversi vantaggi, tra i quali i più significativi sono:

assenza di qualsiasi tipo di emissioni inquinanti;
risparmio dei combustibili fossili;
estrema affidabilità poiché non esistono parti in movimento (vita utile superiore a 30 anni) costi di manutenzione ridotti al minimo;
modularità del sistema (per aumentare la taglia basta aumentare il numero dei moduli).
 
Una prima classificazione delle tipologie di impianti fotovoltaici può essere la seguente:
 
impianti autonomi funzionanti in isola (stand-alone);
impianti collegati in parallelo alla rete elettrica pubblica (grid-connected); 
 
Questi ultimi generalmente non dispongono di dispositivi di accumulo di energia (batterie) e in caso di black-out non possono garantire l'elettricità all'utente proprietario dell'impianto. E' importante sapere che l'incentivo statale in conto energia può essere richiesto solamente per impianti connessi alla rete.
 
Un’ulteriore classificazione può essere fatta in base alla potenza degli impianti:
 
impianti di potenza non superiore <200kWp
impianti con potenza superiore     >200kWp
 
La prima tipologia raccoglie un insieme d’impianti particolarmente indicati per installazione su immobili di privati cittadini, di attività commerciali e di aziende; una realizzazione simile comporta limitati oneri amministrativi e gestionali ed ha il vantaggio di poter usufruire del servizio di "Scambio di energia alla pari" (Net-Metering) erogato dalla società distributrice dell'energia elettrica.
 
I COMPONENTI E L’INSTALLAZIONE
 
Un impianto fotovoltaico standard connesso alla rete è costituito dai componenti evidenziati nello schema seguente. 
 
Le funzioni dei dispositivi mostrati sono le seguenti:
 
i moduli fotovoltaici, elemento essenziale dell'impianto, captano la radiazione solare durante il giorno e la trasformano in energia elettrica in corrente continua;
l' inverter, trasforma l'energia elettrica da corrente continua a corrente alternata rendendola idonea alle esigenze delle comuni apparecchiature elettriche (lampade, elettrodomestici, alimentatori, computer...);
misuratori di energia, sono dispositivi che servono a controllare e contabilizzare la quantità di energia elettrica prodotta e scambiata con la rete.
 
Un impianto fotovoltaico deve essere installato con le superfici dei pannelli esposte a sud. Installazioni con esposizione verso sud-est o sud-ovest sono ammesse, prevedendo che l'impianto abbia una leggera perdita di produttività rispetto alla soluzione con esposizione ottimale. Per quanto riguarda l'inclinazione dei pannelli, l'inclinazione di 30 gradi rispetto al piano è quella che in Italia permette di avere la massima produzione annua di energia. In questo caso l'incidenza di una differente inclinazione sulla potenzialità produttiva dell'impianto è minore, ad esempio se contenuta tra +/- 10 gradi può essere trascurata.
 
Tra le varie soluzioni che il Cliente può scegliere per installare un impianto fotovoltaico, la scelta dell'integrazione architettonica nell'edificio deputato ad accogliere l'impianto permette di ottenere un aumento dell'incentivo statale in conto energia, oltre ad un gradevole effetto estetico.
 
Vantaggi economici
 
In particolare il beneficio economico per un impianto con potenza inferiore ai 200kWp connesso alla rete con il servizio di "Scambio sul posto" è costituito da due componenti:

- la detrazione fiscale del 50%
- il risparmio sulla bolletta elettrica, in base alla quota di energia prodotta dall’impianto che riesca a coprire l’energia consumata dalle proprie utenze (scambio sul posto).

Queste caratteristiche rendono particolarmente interessante la scelta di coprire il capitale necessario alla realizzazione di un impianto fotovoltaico con un finanziamento bancario. In questo caso gli esborsi relativi le rate di restituzione del finanziamento possono essere coperti dai risparmi sui consumi di energia elettrica o dalla vendita della stessa.

Grazie ad accordi con diversi istituti bancari, M.A.& Partner mette a disposizione dei propri Clienti una serie di prodotti finanziari esclusivi. Le condizioni dei finanziamenti sono particolarmente vantaggiose e specificamente pensate per gli impianti fotovoltaici.
Inoltre la sicurezza di continuità nel tempo è data da prodotti assicurativi che a fronte di un costo annuo molto contenuto permettono di coprire ogni tipo d’imprevisto.
 
I punti di forza di M.A.& Partner sono proprio nella possibilità di offrire un supporto altamente professionale in tutte le fasi preliminari, di esecuzione e di mantenimento per ogni progetto.
 
Non ultima l’accuratissima analisi economica e finanziaria che permette di valutare con un Full Budget le varie opzioni comparando i risultati da un punto di vista dell’opportunità finanziaria, dei tempi di rientro e dei flussi di cassa in base alle diverse situazioni esistenti.
 
FARE LA DIFFERENZA

Il Fotovoltaico è una tecnologia apparentemente semplice. La detrazione fiscale del 50%.
Nella progettazione e realizzazione di un impianto ci sono elementi che fanno la differenza.
 
Per questo ci permettiamo di scegliere i componenti, chi progetta, installa, verifica, svolge le pratiche necessarie, finanzia... ma soprattutto vi spieghiamo il perché.
Verifichiamo ogni passo dei nostri progetti. Facciamo uno studio di fattibilità tecnica e un'analisi di convenienza economico finanziaria completo di full budget e flussi di cassa.
 
Per questo non smettiamo mai di aggiornarci e confrontarci.
 
Qualche esempio?
- La scelta dei soli moduli fotovoltaici di un impianto può dare differenze di rendimento anche del 35%.
- La modalità di disposizione dei moduli può ridurre anche del 6% l'efficienza.
- Per non parlare della scelta degli INVERTER e del modo di collegare a questi i moduli.
- E questo non coincide necessariamente con i prodotti più costosi o più avanzati.
- Ci sono Banche che decidono se finanziare e a che condizioni in base alla solidità economica del cliente mentre altre (e sono poche) che analizzano la validità del progetto.
- Quasi sempre è vantaggioso l'autoconsumo, mentre per vendere energia occorre valutare bene costi e ritorni.
- L'analisi di opportunità economico finanziaria va fatta considerando tutti i fattori e su dati reali. Non basta moltiplicare un utile presunto e sottrarre il costo dell'impianto.
- La tassazione dell'incentivo, dell'energia auto-consumata e/o venduta, la deducibilità del costo e dell'iva sono diverse per soggetto e per caratteristiche dell'impianto.
- La legislazione riguardante le autorizzazioni e le modalità può variare da una zona all’altra e ci sono continui aggiornamenti.
- Nella scelta di siti adatti per investire nel fotovoltaico occorre tenere conto di fattori quali vincoli, distanza dagli elettrodotti e portata degli stessi, regolamenti locali e regionali ecc.
 
Gestire il progetto di un impianto fotovoltaico è un’attività complessa che richiede una serie di conoscenze tecniche, finanziarie, legislative, organizzative, … una buona dose di pazienza, determinazione, umorismo e fantasia. Più qualche centinaio di altre piccole cose indispensabili.

E’ vero che quando ci si avvale di professionisti e di prodotti di qualità è sempre (quasi) possibile risalire alle responsabilità di errori o disguidi, ma in tal caso si perde in immagine, guadagni e tempo. E quindi meglio prevenire il più possibile gli errori e anticipare gli imprevisti, anche così qualcosa da risolvere rimane, ma di solito è gestibile.
 
Inoltre abbiamo imparato una cosa fondamentale: Si può delegare TUTTO, ma non il CONTROLLO!