AIR SPHERE 2.0

“Respiriamo circa 23.000 volte al giorno e assorbiamo 11,000 litri  d'aria al giorno, non sarebbe bello se fosse aria pulita?”

Forniamo prodotti ambientali unici e all'avanguardia per risolvere molti dei problemi biologici, chimici e particellari presenti nell'ambiente interno.

Il nostro AIR SPHERE 2.0 usa un metodo unico di purificazione dell'aria, un processo di ossidazione foto catalitica PCO ™ che combina la luce ultravioletta, l'ossigeno e l'umidità naturale presente nell'aria, potenziata con un catalizzatore composto di titanio, per creare una serie di "ossidanti amichevoli".
Questi sono ossidanti a base di ossigeno e idrogeno e ritornano nell'aria in forma di anidride carbonica innocua e acqua dopo l'ossidazione.
Non sono coinvolti prodotti chimici e quindi non rimangono residui chimici.
I principali ossidanti creati sono: - Hydroxyl Radicals (OH) - Vapor Hydrogen Peroxide (H2O2) - Ioni di ozono a basso livello (O3-)
Questa tecnologia allo stato attuale, rappresenta un progresso significativo nel controllo delle infezioni senza creare problematiche di immuno resistenza agli antibiotici.
La tecnologia PCO ™ per il controllo delle muffe e delle infezioni rende possibili nuove strategie di controllo delle infezioni, efficienti in termini di costi ed efficienti per le aziende, le strutture mediche, le istituzioni scolastiche, i trasporti di massa e le strutture turistiche e recettive.

Finora la tecnologia PCO ™ ha dimostrato la capacità di disinfettare in sicurezza ogni tipo d virus, batteri, muffa e funghi contro cui è stato applicato. Inoltre, studi indipendenti condotti dalla Kansas State University e dall'Università di Cincinnati hanno dimostrato che questo processo avanzato di ossidazione è efficace contro il virus aviario H5N8, lo Staphylococcus Aureus resistente alla metilina (MRSA), lo streptococco, l'E-Coli, la listeria, la candida, lo pseudomonas, il bacillo Subtilis e Stachybotrys Chartarum (muffa nera).

Questi test universitari hanno dimostrato che la tecnologia PCO ™ è in grado di disinfettare almeno il 96,4% e fino al 99,99% di virus e batteri contaminanti e aerodispersi nelle prime 24 ore dopo l'installazione.
Inoltre, il Dr. Marsden della Kansas State University ha affermato in base alla sua ricerca: "Dopo le prime 24 ore di esposizione, qualsiasi nuova riduzione di microbo è praticamente istantanea."